Ricerca di mercato
Consigli & utilità

Ricerca di mercato: come si fa e quali strumenti usare

Autore:

Home » Consigli & utilità » Ricerca di mercato: come si fa e quali strumenti usare

Condividi l'articolo su:


Seguici sulle pagine ufficiali:



La ricerca di mercato è un aspetto fondamentale che dev’essere sempre tenuto in mente, soprattutto quando si vuole lanciare un nuovo prodotto o un’idea di business. 

Le grandi aziende, ma anche gli specialisti e professionisti, compiono costantemente ricerche di mercato per rimanere sempre informati suoi nuovi trends del proprio settore, in modo da non farsi sorpassare dai loro concorrenti, o per capire come lanciare al meglio un prodotto. 

Anche per un designer, la ricerca di mercato rappresenta uno strumento essenziale con cui poter capire se: il proprio progetto è richiesto nel mercato, per comprendere se il proprio prodotto potrà avere una vita duratura, per conoscere meglio il proprio target di riferimento, il gusto dei potenziali consumatori, per riuscire ad incrementare le vendite e/o stimarle, e molto altro ancora.

Ricerca di mercato: quali tipologie esistono?

Nel campo del marketing esistono infinite ricerche di mercato che si possono effettuare: tutto dipende dal tuo scopo e dai tuoi obiettivi che ti sei prefissato.

Bisogna sapere infatti che, nel mondo della ricerca d’informazione, esistono infinite strategie d’indagine che permettono di catturare i dati che più interessano.

Ad esempio, le principali ricerche di mercato utilizzate nei settori più svariati, sono: 

  • Domanda: ricerca che mira a comprendere la domanda di mercato di un determinato prodotto;
  • Advertising Research: ricerca mirata che serve a capire come poter migliorare l’efficenza pubblicitaria; 
  • Target: ricerca che ha lo scopo di capire quali sono i potenziali consumatori o usufruitori di un prodotto;
  • Brand Equity: serve a capire l’ottica con cui i consumatori vedono un determinato brand; 
  • Posizionamento: ricerca che serve a capire in che modo il tuo target vede il tuo brand rispetto ai tuoi diretti competitors;
  • Prezzo: ricerca utile al fine di capire, in base al tuo target, qual è il giusto prezzo da assegnare ad un prodotto e se risulta competitivo rispetto alla concorrenza;
  • Test Marketing: lanciare un prodotto in un piccolissimo mercato, per andare successivamente ad analizzare la sua accettazione prima di essere immesso in un mercato più ampio;
  • Brand Name Testing: “anche il nome vuole la sua parte”. Questa analisi serve a capire cosa ne pensano i consumatori del nome di un prodotto.

Qui, in questi punti, ho elencato solo alcune tipologie di ricerche di mercato ma ne esistono infinite. Il punto cruciale è capire qual è il tuo scopo, il problema che devi risolvere, il tuo settore di interesse, e così via. 

Dove e con quali strumenti posso fare una ricerca di mercato?

Effettuare ricerche di mercato approfondite ed accurate non è sicuramente facile, infatti esistono appositi professionisti atti ad effettuare queste indagini. 

Sicuramente avvalersi di uno specialista può risultare molto dispendioso ma, se sei una grande azienda o hai un prodotto importante da lanciare, sicuramente ogni spesa effettuata non risulterà vana. 

Infatti è meglio investire su una buona ricerca, piuttosto che vedere il proprio prodotto, idea, servizio o azienda, crollare dopo poco tempo a causa di uno studio mal effettuato.



Ti sta piacendo l'articolo e lo stai trovando interessante?

Spero di si! Ma prima di continuare con la lettura, se non l'hai già fatto, potresti lasciare un +1 ? Mi faresti molto felice, grazie!




C’è da dire però che, se non possiedi grandi esigenze, se la tua ricerca è unicamente a scopo dimostrativo oppure, più semplicemente, non ritieni necessario l’acquisizione di un esperto, esistono diversi tool di cui avvalersi per poter effettuare delle ricerche di mercato.

I principali sono:

  • Google Trends: è possibile effettuare ricerche mirate tramite parola chiave, andando anche a filtrare la ricerca per nazioni, regioni, periodo, settori, ecc;
  • SurveyMonkey: sicuramente rappresenta uno degli strumenti più famosi per l’indagine online;
  • Ask Your Target Market: tool molto funzionale e veloce, permette di effettuare ricerche demografiche e psicologiche accurate.

Questi sono i 3 principali tool utilizzati per effettuare indagini di mercato. Ovviamente non andranno mai a riferire dati certi al 100%, ma sono molto affidabili e garantiscono una buona base d’appoggio con cui effettuare le proprie indagini.

Altri strumenti per effettuare ricerche di mercato?

Sicuramente tra i metodi alternativi e più utilizzati, la buona e vecchia indagine tramite il motore di ricerca Google risulta molto utilizzata e potente: se utilizzata al meglio e in modo consono, si riescono ad ottenere informazioni di ricerca molto dettagliate.

Naturalmente bisogna saper effettuare queste ricerche online e saper distinguere le fonti certe da quelle fraudolente (il web è pieno di falsi dati!!!)

Un altro modo, molto importante e che può portare risultati decisamente positivi, è quello di effettuare delle ricerche di mercato tramite l’utilizzo dei questionari: oltre a quelli cartacei da compilare tramite intervista a persone fisiche, si possono effettuare quelli da divulgare nel web: un modo molto più veloce e rapido per ottenere sondaggi e informazioni che ci possono servire. 

Esistono appositi programmi per creare sondaggi e i più famosi sono:

Grazie a questi tool è infatti possibile creare dei sondaggi molto professionali, con una bella grafica e a risposta multipla; inoltre possono essere condivisi anche sui social per ricavarne una maggiore interazione con gli utenti.

Terminato ogni sondaggio è possibile analizzare le risposte date ai vostri quesiti di ogni utente, in modo da poterli analizzare ed ottenere un riscontro informativo dettagliato. 

Come si effettua una ricerca di mercato?

Affrontare un’analisi di mercato non è affatto semplice perché ne esistono tantissime tipologie che si adattano ad ogni contesto.

Risulta quindi intuibile che non esistono dei passaggi “sempre veri” da seguire ma solo delle linee guida generali:

  • Essere consapevoli della propria esigenza e scopo nell’effettuare una ricerca di mercato;
  • Individuare da subito quali sono le informazioni che vuoi ricavare dall’analisi;
  • Individuare quali aspetti del mercato preso in riferimento vuoi analizzare;
  • Capire qual è il mezzo più adatto per effettuare la tua ricerca, in modo che permetta di raccogliere più dati possibili;
  • Realizzare uno schema da seguire durante la ricerca, utile a focalizzare i propri obiettivi;
  • Individuare i dati che risultano utili;
  • Selezionare i dati raccolti in base alle fonti e alla loro autorità;
  • Una volta raccolti tutti i dati, bisogna leggerli bene ed elaborarli nel migliore dei modi;
  • Elaborati i dati, estrapolare il contenuto/risultato finale emerso. 

N.B.: Ricordatevi di citare sempre le fonti da cui siete andati a ricavare le vostre informazioni!

Come possiamo notare, effettuare una ricerca di mercato non è affatto una cosa semplice; ci vuole molto impegno, tempo e dedizione, specialmente se il lavoro lo si effettua in maniera autonoma. 

Naturalmente queste ricerche non sono strumenti infallibili e non ci permettono di predire il futuro, possono però dimostrarsi strumenti estremamente importanti per ridurre i rischi ed aumentare la consapevolezza in un processo decisionale. 

Ricordo che per un’ottima ricerca di mercato, anche l’occhio vuole la sua parte! Proprio per questo ti consiglio di dare una letta al mio articolo sulle Infografiche (questo è il link): una buona soluzione per presentare dei dati in maniera ordinata, comprensibile e maggiormente apprezzabile dal punto di vista visivo.

 


 

FACCI SAPERE COSA NE PENSI LASCIANDO UN COMMENTO IN FONDO ALLA PAGINA! ⬇️


P.S. : Se l'articolo ti è piaciuto, ricordati di mettere anche un Mi Piace alla nostra pagina Facebook e di lasciare un Segui su quella di Instagram: per me rappresentano un feedback di apprezzamento molto importante! Grazie 😉






Ricerca di mercato: come si fa e quali strumenti usare ultima modifica: 2018-06-04T07:55:46+00:00 da Federico

Articoli che ti potrebbero interessare:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.