Redesign
Nozioni di design

Cos’è il redesign, cosa significa e come si applica

Autore:

Home » Nozioni di design » Cos’è il redesign, cosa significa e come si applica

Condividi l'articolo su:


Seguici sulle pagine ufficiali:



Magari l’hai già sentito nominare più volte e non ricordi bene il suo significo, oppure è la prima volta che ne senti parlare e sei curioso di scoprirne di più: stiamo parlando del termine redesign.

In questo articolo andremo infatti ad analizzare il suo significato, le sue caratteristiche, come lo si pratica e, nella parte finale, fornirò alcuni esempi concreti.

Terminata questa breve premessa, direi che possiamo subito iniziare!

Cos’è il redesign e cosa significa?

La parola redesign significa testualmente “riprogettare” e rappresenta un nuovo modo di approcciarsi alla creazione di oggetti tramite materiali di recupero ed in disusi.

Tramite questa filosofia di riprogettazione, è possibile ridare vita a tutti quei materiali di recupero – come la carta, il ferro, la plastica, il legno e tanti altri – che normalmente verrebbero considerati solo rifiuti.

Quali vantaggi porta il redesign?

Non è solo un metodo di riprogettazione tramite il riciclaggio di materiali, ma una vera e propria filosofia; infatti grazie al redesign è possibile stravolgere i consueti canoni del consumismo moderno che sta diventando sempre più nocivo e pericoloso per l’ambiente e per il nostro ecosistema.

Risulta evidente che progettare seguendo questi nuovi canoni, oltre a portare vantaggi alla lotta contro lo spreco, provoca grandi miglioramenti anche all’ecologia!

Il redesign è brutto?

Spesso, quando si parla di riciclaggio e soprattutto di artefatti ottenuti tramite questa metodologia di progettazione, si tende a considerare i nuovi risultati brutti e poco eleganti, essendo oggetti ricavati da materiali di scarto, obsoleti e appunto riutilizzati.

Non è affatto così!

Questa è un’errata visione dettata dai canoni di bellezza e di qualità che ci vengono proposti e imposti.



Ti sta piacendo l'articolo e lo stai trovando interessante?

Spero di si! Ma prima di continuare con la lettura, se non l'hai già fatto, potresti lasciare un +1 ? Mi faresti molto felice, grazie!




Molto spesso infatti, chi riprogetta con materiali riciclati, lo fa con una maggior cura al dettaglio e con una maggior ricerca progettuale nella cura del piacere visivo, prestandoci più attenzione.

Come si fa a “riprogettare”?

Il segreto di un buon redesign è la fantasia!

Può sembrare un’affermazione alquanto semplicistica e banale, ma questo è il vero segreto per ottenere ottimi lavori e originali.

Un buon modo per avere buone idee è osservare sempre tutto quello che ci circonda, dare importanza ai materiali che risultano essere di scarto e pensare al miglior modo di ridargli utilizzo, aspetto e forma, cercando di restituire sempre una seconda vita all’oggetto.

Se facciamo attenzione, siamo circondati da oggetti riprogettati che risultano originali e belli esteticamente.

Ecco alcuni esempi:

 

Redesign

 

Come possiamo vedere, il redesign è un metodo di progettazione molto fantasioso, in cui il riutilizzo di vecchi oggetti e materiali non richiedono una particolare abilità professionale ma una buona fantasia e spirito di ricollocamento.

Sicuramente, tutti noi abbiamo effettuato del redesign durante la nostra vita: chi non ha mai utilizzato un vecchio oggetto e, cambiandone modalità d’uso, ne ha ricavato uno nuovo?

Un esempio classico? Un semplicissimo vecchio bicchiere, può diventare un bel vaso da fiori.

Il futuro del redesign?

Sicuramente il futuro che ci attende nel campo della progettazione, sarà un futuro attento all’utilizzo di materiali riciclati, alla ricerca di composti innovativi e tecnologici (vedi i biomateriali), in cui gli sprechi saranno e dovranno essere ridotti al minimo.

In questa prospettiva, sicuramente il redesign avrà un’ottima posizione, essendo sempre più fantasioso, attento ed esteticamente grazioso.

 


 

FACCI SAPERE COSA NE PENSI LASCIANDO UN COMMENTO IN FONDO ALLA PAGINA! ⬇️


P.S. : Se l'articolo ti è piaciuto, ricordati di mettere anche un Mi Piace alla nostra pagina Facebook e di lasciare un Segui su quella di Instagram: per me rappresentano un feedback di apprezzamento molto importante! Grazie 😉






Cos’è il redesign, cosa significa e come si applica ultima modifica: 2018-04-09T07:55:07+00:00 da Federico

Articoli che ti potrebbero interessare:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.