Pennarelli Pantone
Disegno & rappresentazione

Pennarelli pantone: cosa sono e come si usano

Autore:
Home » Disegno & rappresentazione » Pennarelli pantone: cosa sono e come si usano

Seguici sulle pagine ufficiali:



Se anche tu sei un appassionato di disegno a mano libera, sicuramente saprai cosa sono i pennarelli pantone ma, se non è così e vuoi saperne di più riguardo all’argomento, sei ancora in tempo ad inoltrarti in questo campo: infatti, in questo articolo, troverai tutte le informazioni utili che ti potranno servire!

Cosa sono i pennarelli pantone?

I pantone sono una tipologia di pennarelli atossici a base alcolica e vengono spesso usati per il disegno professionale (o amatoriale) da grafici e disegnatori; di grande qualità e versatilità, permettono di ottenere eccellenti risultati nel campo della rappresentazione grafica e non solo.

Quali sono le aziende produttrici?

Le aziende che producono queste tipologie di pennarelli professionali sono molteplici, ma le marche più conosciute sono: Copic, Promarker, Tria, Touch e Tombo.

Ogni marca dev’essere scelta in base agli usi specifici richiesti nel settore in cui devono essere utilizzati; in linea di massima, grazie al codice di due cifre di cui sono composti, rendono il loro colore universalmente uguale anche tra le diverse marche.

 

Pennarelli pantone

 

Come si presentano i pennarelli pantone e quanto costano?

Questi pennarelli hanno dimensioni abbastanza grandi perché il loro rivestimento è di plastica rigida, così come i cappucci che servono per proteggere le punte; queste ultime sono divise in due tipologie: una è fina per una colorazione precisa, l’altra è a scalpello e serve per colorare più velocemente e in spazi ampi.

Il prezzo è di 5 euro circa al pezzo, ma una volta esaurito l’inchiostro si possono comprare le ricariche da inserire all’interno del pennarello: queste, fortunatamente, hanno un prezzo decisamente inferiore a quello dei pennarelli. Infatti, i pantone risultano meno dispendiosi con il passare del tempo e del loro utilizzo.

Qual è la marca dei pennarelli pantone più utilizzata?

Tra le differenti marche che abbiamo elencato in precedenza, quella che consiglio e con cui mi sono trovato meglio è Copic.



Ti sta piacendo l'articolo e lo stai trovando interessante?

Spero di si! Ma prima di continuare con la lettura, se non l'hai già fatto, potresti sostenere il nostro lavoro lasciando un "Mi piace" sulla nostra pagina di Facebook 👍🏻 ? Mi faresti molto felice, grazie!



Copic offre tre categorie di pennarelli: i Marker, per uso professionale, gli Sketch, tipologia intermedia e consigliata per chi lavora su bozze e infine Ciao sono pensati per chi sta ancora prendendo pratica delle tecniche.

Come si usano i pennarelli pantone?

 

Pennarelli pantone

 

Eccoci arrivati alla domanda saliente e più importante!

La prima cosa da fare è decidere su che tipologia di carta si vuole effettuare il disegno; ad esempio se si usano i pennarelli Copic, è consigliata una carta liscia e poco assorbente e lasciar asciugare il disegno in maniera naturale e senza fretta.

N.B. : il mio consiglio è di porre almeno un foglio di carta sotto a quello in cui dovete colorare: questo permetterà di ottenere una migliore colorazione, un migliore assorbimento e, non meno importante, impedirà di sporcare il tavolo!

Il passo successivo, l’inizio del vero lavoro di colorazione, è tracciare contorni con la punta fina del pantone scelto per non sbavare all’esterno del disegno.

Ricordate di non premere troppo forte ma di essere leggeri, poiché il colore dei pantone si espande molto facilmente!

Successivamente, si può colorare la parte interna con la punta a scalpello, rimanendo sempre leggeri durante prime passate; di fondamentale importanza è cercare di staccare la punta dal foglio il meno possibile e, preferibilmente, senza fermarsi, in modo che il colore possa asciugarsi uniformemente, evitando la formazione di macchie e striature indesiderate.

Una volta terminata la colorazione dovrete dare una maggiore profondità e contrasto al vostro disegno; per fare ciò utilizzate la punta fina per intensificare le zone d’ombra – potete aiutarvi anche con matite e pastelli -, mentre per le zone di luce potete usare un pastello bianco.

Grazie a questi semplici consigli potrete iniziare a prendere mano con questa tipologia di pennarelli davvero eccezionali, ma non dimentichiamo che la differenza viene fatta dall’esercitazione ed esperienza!

Ora vi lascerò il link di Amazon in cui poter acquistare i pennarelli Pantone Copic.

 

Pennarelli pantone

 


 

Articoli correlati:

 


 



Condividi l'articolo su:



FACCI SAPERE COSA NE PENSI LASCIANDO UN COMMENTO IN FONDO ALLA PAGINA!


P.S.: Se l'articolo ti è piaciuto, ricordati di lasciare anche un Segui sulla nostra pagina di Instagram: per me rappresenta un feedback di apprezzamento molto importante! Grazie 😉



Pennarelli pantone: cosa sono e come si usano ultima modifica: 2017-10-02T07:55:34+00:00 da Federico

Articoli che ti potrebbero interessare:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.