Stili di leadership
Consigli & utilità

Gli stili di leadership: cosa sono e come utilizzarli

Autore:
Home » Consigli & utilità » Gli stili di leadership: cosa sono e come utilizzarli

Seguici sulle pagine ufficiali:



Che tu sia il leader di un gruppo o sotto le direttive di qualcuno, è molto importante capire come approcciarsi in entrambe le occasioni e a riconoscere le varie tipologie degli stili di leadership.

Essere un leader vuol dire avere grandi responsabilità e portare il proprio gruppo verso un determinato traguardo; proprio per questo motivo è fondamentale sapersi conoscere per comprendere al meglio i propri punti di forza e le proprie debolezze, per poter esercitare la vostra leadership in modo consono e congruo.

Anche se attualmente non si è a guida di nessuno, conoscere le tipologie di leader esistenti, per sapersi comportare e giostre al meglio con chiunque vi si presenti e in qualsiasi situazione vi troviate, è necessario.

Proprio per questi motivi, vi illustrerò quali sono i vari stili di leadership, i loro punti di forza, i punti deboli e come approcciarsi con ognuno di loro nel modo più corretto!

Chi è un leader e cos’è la leadership?

Prima di iniziare il discorso però, diamoci delle definizioni:

Wikipedia spiega che il leader in un gruppo sociale, è chi ricopre un ruolo di comando o direzione, inteso come processo d’influenza sui membri del gruppo per il perseguimento degli scopi comuni.

Per leadership si intende invece la capacità di persuadere o aiutare gli altri a mettere in secondo piano i singoli interessi per poter raggiungere un scopo comune utile al gruppo, per il giusto periodo di tempo.

Quanti e quali sono gli stili di leadership?

 

Gli stili di leadership

 



Ti sta piacendo l'articolo e lo stai trovando interessante?

Spero di si! Ma prima di continuare con la lettura, se non l'hai già fatto, potresti sostenere il nostro lavoro lasciando un "Mi piace" sulla nostra pagina di Facebook 👍🏻 ? Mi faresti molto felice, grazie!



Gli stili di leadership sono quattro ed ognuna di queste categorie ha caratteristiche ben differenti che la contraddistingue dalle altre! Ogni stile è caratterizzato da un colore che lo rappresenta e sono rispettivamente verde, blu, rosso e giallo.

  • Leadership verde: Chi esercita questa tipologia è una persona calma, comprensiva e rassicurante, dare aiuto e supporto per questi leader è fondamentale. Stanno sempre attenti a non essere troppo autorevoli con gli altri, rispettando le scelte altrui e, grazie al forte senso di valori che li contraddistingue, cercano di creare sempre l’ambiente ideale.
  • Leadership blu: persone esigenti, analitici e obiettivi, si comportano in modo razionale valutando al meglio la situazione prima di agire; non apprezzano le riposte impulsive, preferiscono lasciare del tempo agli altri per pensare e sono molto precisi sui compiti che devono essere svolti.
  • Leadership rossa: queste guide sono persone energiche. La gentilezza non è il loro pregio, sono schietti, sinceri e precisi nel dare quei comandi che devono essere eseguiti come loro ordinano; sono rapidi e diretti nelle decisioni, stabiliscono subito i pro e contro dando un senso di urgenza alle cose.
  • Leadership gialla: chi appartiene a questa categoria è socievole, allegro ed ottimista. Sono persone altamente coinvolgenti che, quando ritengono esserlo necessario, dimostrano apprezzamento o incoraggiano; amano le discussioni di gruppo perché spostano il loro pensiero dalla realtà odierna a quella futura, immaginando cosa potrebbe accadere.

Come si comportano in una giornata no?

  • Leadership verde: Sono persone chiuse, indignate e ostinate.
  • Leadership blu: Sono persone noiose, fredde e pignole.
  • Leadership rossa: Sono persone aggressive, arroganti e intolleranti.
  • Leadership gialla: Sono persone frenetiche, eccessive e impazienti.

Come approcciarsi con i differenti stili di leadership?

  • Leadership verde: Per un approccio sicuro con una persona che ha questa tipologia di leadership, bisogna prima creare il clima ideale con gentilezza e apertura nei suoi confronti. Durante una presentazione, ad esempio, bisogna chiedere la sua opinione e citare i benefici personali. Se si vuole ottenere un impiego con uno di loro, chiederlo in maniera gentile e amichevole è la cosa migliore.
  • Leadership blu: Per un approccio sicuro non bisogna essere diretti ma formali. Durante una presentazione tralasciare dettagli, fatti e numeri, dimostrare conoscenza della materia supportando le proprie affermazioni con delle prove, è fondamentale. Se si vuole ottenere un impiego, proporre delle alternative logiche e sensate.
  • Leadership rossa: Per un approccio sicuro non si può esitare, indugiare e soprattutto puntare sui fatti e non sui sentimenti. Durante una presentazione è necessario far molta attenzione ai segnali di impazienza, essere organizzati e concreti, portare opzioni con probabilità di successo. Se si vuole ottenere un impiego, si deve presentare alternative disponibili con la massima chiarezza.
  • Leadership gialla: Per un approccio sicuro essere brillanti, socievoli e dimostrare interesse è vantaggioso. Durante una presentazione bisogna essere chiari e diretti, portare l’attenzione sul futuro, non essere troppo dettagliati e fare esempi tramite delle storie o aneddoti. Se si vuole ottenere un impiego, bisogna offrire incentivi e condizioni speciali.

Come si può essere un buon leader?

Una leadership che non utilizza un’energia verde può non essere in sincronia col gruppo, può non ascoltare le esigente e opinioni degli altri e può non tenere conto del contesto in cui si trova.

Un leader che non sfrutta energia blu può risultare disorganizzato, affrettato, non rendersi conto dei dettagli essenziali e delle conseguenze di ogni azione.

Invece, una leadership che non ha energia rossa può perdere di vista l’obiettivo, mancare di iniziativa e di determinazione, essere lento nell’agire e non spingere il gruppo all’azione.

Infine, se non c’è gialla non si è in grado di coinvolgere il gruppo, rischiando di sembrare rigido e inflessibile, freddo e distaccato e portare il gruppo in uno stato di insoddisfazione generale.

Importante è ricordare che per esercitare una leadership efficace, è molto importante saper utilizzare, al momento e nel contesto giusto, tutte e quattro le tipologie sopra elencate!

 


 



Condividi l'articolo su:



FACCI SAPERE COSA NE PENSI LASCIANDO UN COMMENTO IN FONDO ALLA PAGINA!


P.S.: Se l'articolo ti è piaciuto, ricordati di lasciare anche un Segui sulla nostra pagina di Instagram: per me rappresenta un feedback di apprezzamento molto importante! Grazie 😉



Gli stili di leadership: cosa sono e come utilizzarli ultima modifica: 2017-10-09T07:55:20+00:00 da Federico

Articoli che ti potrebbero interessare:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.