come vendere autoprodotti di design
Consigli & utilità

Come vendere autoprodotti di design: consigli pratici ed efficaci

Autore:
Home » Consigli & utilità » Come vendere autoprodotti di design: consigli pratici ed efficaci

Seguici sulle pagine ufficiali:





Sei un giovane designer alle prime armi e ti piacerebbe farti conoscere mostrando le tue idee? In questa guida ti voglio mostrare alcuni consigli pratici ed efficaci su come vendere autoprodotti di design!

Come molti sanno, la strada dell’autoproduzione è una delle più difficoltose ma che, se eseguite nella giusta maniera, può portare molta soddisfazione e un guadagno maggiore in termini di riconoscimenti e soldi.

L’autoproduzione è anche un metodo molto efficace per farsi conoscere e far girare il proprio nome, specialmente se si aspira ad essere un product designer e si vuole fare di questo il proprio mestiere.

Purtroppo vendere i propri oggetti, specialmente all’inizio, non è affatto semplice perché ci sono tantissime domande che vengono poste e sembrano volerci sbarrarci la strada ancora prima d’incominciare.

Come già accennavo, in questa guida ti voglio mostrare come vendere autoprodotti di design in maniera semplice, poco costosa e che possa dare buoni risultati in poco tempo.

Sei curioso? Bene, allora direi che possiamo subito incominciare! 

Come vendere autoprodotti di design: alcuni consigli pratici da applicare

Adesso tratterò alcuni punti che, secondo me e la mia esperienza, se bene attuati, potranno portarti ottimi risultati.

Naturalmente non posso promettere miracoli, tutto dipende dalla buona riuscita del prodotto che avete realizzato e che volete distribuire, ma anche dal vostro buon senso e intraprendenza!

Insomma, sono molti i fattori che incidono sul successo del prodotto o meno, l’importante è iniziare nel modo giusto. 

Crea una tua presenza sul web 

Il modo più intelligenze per vendere i propri prodotti è quello di servirsi del grande mercato che il web ci offre.



Ti sta piacendo l’articolo e lo stai trovando interessante?

Spero di si! Ma prima di continuare con la lettura, se non l’hai già fatto, potresti sostenere il nostro lavoro lasciando un “Mi piace” sulla nostra pagina di Facebook 👍🏻 ? Mi faresti molto felice, grazie!

Clicca il pulsante qui sotto ⬇️

Ma come tutti i grandi mercati, la competitività è molto alta e, farsi notare tra tanti, non è affatto semplice se non quasi impossibile.

Il primo consiglio che voglio darti è quello di creare un tuo piccolo spazio sul web – come un blog o un sito – in cui mostrare chi sei, il tuo marchio, cosa fai e quali sono i tuoi prodotti.

Insomma, creati un piccolo spazio in cui poterti raccontare e postare senza paura! Ne risulterà veramente fondamentale.

Per fare ciò esistono tanti servizi gratuiti – come Wix, WordPress, Joomla ecc – che, anche gratuitamente, riescono ad offriti uno spazio sul web in modo veramente semplice e rapido. 

Promuoviti sui social

Altro consiglio molto importante è quello di promuoversi sui social come Facebook, Instagram e Pinterest.

Crea una tua pagina social e comincia a postare contenuti riguardo i tuoi prodotti, in modo tale da condividerli ed innescare quel giro di passaparola tra gli utenti della piattaforma scelta. 

Innescare questo giro però non è affatto semplice: all’inizio nessuno ti conoscerà e saperti mostrare risulterà molto complicato.

Proprio per questo effettua campagne pubblicitarie a pagamento sui social. 

Il bello dei social sta proprio in questo: con pochissimi euro (non servono grandi cifre), potrai iniziare una tua campagna pubblicitaria mostrando il tuo prodotto a migliaia di persone e guadagnare potenziali clienti. 

Stringi collaborazioni con altri del tuo settore 

L’ennesima cosa da fare è quella di stringere collaborazioni – ad esempio su pagine social – con altre persone o brand che promuovono prodotti simili ai tuoi.

Chiedi a loro una reciproca sponsorizzazione, oppure offri a loro il tuo prodotto gratuitamente in cambio della loro pubblicità.

Attenzione però, non puntare subito alle pagine con migliaia di followers, quasi sicuramente ti ignoreranno. 

Vendi il tuo prodotto sugli e-commerce

Altro metodo che sta prendendo piede sempre di più è vendere i propri autoprodotti sugli e-commerce.

Fare ciò è molto semplice perché basta registrarsi su uno di questi – un esempio potrebbe essere Amazon – ed in pochi semplici passaggi avrai realizzato la tua vetrina in cui poter vendere i tuoi prodotti.

Esistono anche siti specifici, come Deesup, in cui è possibile vendere i propri oggetti di design, puntando in questo modo ad un pubblico con un target più specifico.

Farsi aiutare dalla produzione fino alla vendita 

Ultimo ma non per importanza, vanno prese in considerazione le realtà come Hiro, grazie a cui è possibile produrre e vendere il proprio prodotto allo stesso tempo.

Mi spiego meglio: se avete un progetto da realizzare ma non ne avete la possibilità, aziende come Hiro aiutano i giovani designer a produrre i propri oggetti e poi venderli tramite i propri canali social e di e-commerce.

Questo si dimostra essere uno strumento veramente molto valido e utile, specialmente se siete alle primissime armi e avete bisogno di un aiuto sicuro ed affidabile.

Questi sono i consigli che ho ritenuto essere i più importanti per riuscire ad avviare una giusta distribuzione. Se avete altri consigli su come vendere autoprodotti di design, lasciate pure un commento qui sotto, così che tutti possano trarne vantaggio!

https://www.dentroildesign.com



Condividi l'articolo su:





FACCI SAPERE COSA NE PENSI LASCIANDO UN COMMENTO IN FONDO ALLA PAGINA!

Se l’articolo ti è piaciuto, ricordati di lasciare anche un Segui sulla nostra pagina di Instagram: per me rappresenta un feedback di apprezzamento molto importante! Grazie 😉

Clicca il pulsante “Follow” qui sotto ⬇️





Come vendere autoprodotti di design: consigli pratici ed efficaci ultima modifica: 2019-04-01T08:00:55+02:00 da Federico

Articoli che ti potrebbero interessare:


Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami