Come presentare un progetto
Consigli & utilità

Come presentare un progetto: alcuni consigli utili

Autore:

Home » Consigli & utilità » Come presentare un progetto: alcuni consigli utili

Seguici sulle pagine ufficiali:



Saper come presentare un progetto in modo efficace non è affatto una cosa semplice. Infatti, se vi ritrovate a lavorare per una azienda su un determinato prodotto, oppure volete realizzarne uno e presentarlo all’azienda interessata, saperlo fare nel modo più corretto è sicuramente un grandissimo punto di vantaggio.

Spesso ed erroneamente sottovalutata, la presentazione del vostro progetto è una parte fondamentale che va curata al meglio in ogni suo minimo dettaglio: renderla efficace ed esaustiva non è semplice, ci vuole molta pazienza, ma il risultato finale sarà un’ottima arma vincente!

Proprio per questo, nel seguente articolo, vi voglio lasciare alcuni consigli che vi permetteranno di saper come presentare un progetto in maniera ottimale, esaustiva e nel modo più efficace possibile.

Detto ciò, nella speranza che questi miei consigli possano esservi il più utili possibile, direi che possiamo subito incominciare!

Come presentare un progetto in modo efficace?

Una buona presentazione è un passaggio fondamentale per poter illustrare al meglio il vostro operato: senza di questa, risulterà impossibile far intuire ai diretti interessati il vostro progetto, rischiando di non far capire le sue potenzialità e i suoi aspetti essenziali.

Bisogna ricordare che, un presentazione fatta “come si deve”, è un ottimo biglietto da visita, specialmente se rispecchia al 100% ciò che che avete in mente e il motivo per cui l’avete fatto.

Proprio per questo, prima di realizzare un prodotto per una azienda, grande o piccola che sia, è importante studiarla, capire chi sono, cosa fanno, cosa vogliono, i loro punti di forza e i loro punti deboli.

Potete intuire che, se si possiedono tutti questi dati, le probabilità di riuscire nel vostro intento (cioè vendere il vostro prodotto) aumenteranno considerevolmente, poiché dimostrate che le vostre scelte progettuali sono state eseguite e realizzate tramite metodi e strategie specifiche e non affidate al caso. 

Come presentare un progetto: da dove iniziare?

 

Come presentare un progetto



Ti sta piacendo l'articolo e lo stai trovando interessante?

Spero di si! Ma prima di continuare con la lettura, se non l'hai già fatto, potresti sostenere il nostro lavoro lasciando un "Mi piace" sulla nostra pagina di Facebook 👍🏻 ? Mi faresti molto felice, grazie!



 

Una buona analisi è estremamente utile per capire come presentare un progetto in modo efficace ad una azienda o, in linea generale, a dei possibili acquirenti o sviluppatori: nessuno andrà mai ad investire denaro e risorse su un progetto senza sapere il motivo della sua realizzazione, quali siano le sue effettive potenzialità e, soprattutto, perché dovrebbero essere interessati a produrlo. 

Proprio per questo, elencherò i punti fondamentali per effettuare una ricerca mirata ed intelligente, in modo che sia prima di tutto un aiuto efficace per un’analisi progettuale iniziale e, in secondo luogo, una efficiente dimostrazione di come il vostro progetto sia perfetto per l’azienda a cui volete mostrarlo o con cui state lavorando.

Iniziamo!

 

  • Brand Identity: lavori o hai realizzato un prodotto da destinare ad una azienda in particolare? Molto importante è raccontare un minimo della storia di questa azienda e della loro posizione di mercato, in modo da far capire per chi è destinato il prodotto e per far capire soprattutto che sapete per chi avete lavorato;

 

  • Brand Value: oltre alla storia è di fondamentale importanza capire quali siano i valori di una azienda e come questi si rispecchino nei loro prodotti. Sappiate individuarli e descriverli;

 

  • Vision e Mission: capire la visione e la missione di una azienda è una strategia molto funzionale. Infatti, se date dimostrazione di aver capito il loro operato, sicuramente non può che risultare positivo e potrete far capire come il vostro progetto vada a braccetto con la filosofia aziendale presa in esame;

 

  • Target: a questo punto è di fondamentale importanza capire il target della vostra azienda. In questo modo date dimostrazione di conoscere la loro tipologia di acquirenti (sesso, età, disponibilità economica, ecc), e voi saprete esattamente come adattare al meglio il vostro prodotto al loro tipo di clientela;

 

  • Analisi tipologica: grazie all’analisi tipologica andate a mostrare i prodotti dell’azienda che ha a disposizione, il loro costo e come si presentato rispetto ai competitors;

 

  • Vuoti tipologici: ora potete illustrare i prodotti o servizi in cui l’azienda presa in considerazione risulta mancante rispetto ai suo concorrenti. Questo è un ottimo modo per capire quale nuovo prodotto può essere utile all’azienda o per illustrare il motivo della realizzazione del vostro progetto;

 

  • Analisi morfologica: questa particolare analisi è molto utile per capire come e in che modo un’azienda produce i propri prodotti. Ad esempio, alcuni elementi dell’analisi morfologica, possono essere lo studio dei materiali da loro maggiormente utilizzati, oppure i colori, la ricerca di uno studio ergonomico dei prodotti, la loro praticità le forme dinamiche o la multifunzionalità. Insomma, con l’analisi morfologica si prendono in esempio alcuni prodotti dell’azienda per capire in quale ottica di produzione lavora e quali fattori utilizza: una eccellente strategia per rimanere sintonizzati con i loro prodotti senza sforare;

 

  • Scenari emergenti: qui potete illustrare, tramite ricerche approfondite, come gli scenari aziendali si evolveranno in un possibile futuro: questo è un modo intelligente per far capire come muoversi nella progettazione, dimostrando che nulla nel vostro progetto è lasciato al caso.

 

Come avete potuto leggere, i punti sopra elencati sono utili per una prima ricerca che mira ad approfondire la vostra presentazione.

Sono tutti elementi che, oltre a dimostrare all’azienda interessata la vostra cura nella ricerca e la vostra ottica progettuale, saranno delle importantissime linee guida che vi aiuteranno nella realizzazione del vostro prodotto!

Terminata la presentazione con questa analisi, potete successivamente passare alla seconda parte, cioè illustrare per intero il vostro progetto tramite immagini, render e tutto ciò che ritenete importante.

 


Articoli correlati:

 


 



Condividi l'articolo su:



FACCI SAPERE COSA NE PENSI LASCIANDO UN COMMENTO IN FONDO ALLA PAGINA!


P.S. : Se l'articolo ti è piaciuto, ricordati di lasciare anche un Segui sulla nostra pagina di Instagram: per me rappresenta un feedback di apprezzamento molto importante! Grazie 😉





Come presentare un progetto: alcuni consigli utili ultima modifica: 2018-04-30T07:55:00+00:00 da Federico

Articoli che ti potrebbero interessare:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.