Come creare nuovi prodotti
Consigli & utilità Prodotto & progettazione

Come creare nuovi prodotti: alcuni semplici consigli

Autore:

Home » Consigli & utilità » Come creare nuovi prodotti: alcuni semplici consigli

Condividi l'articolo su:


Seguici sulle pagine ufficiali:



Non è raro sentir parlare di persone, in particolare modo faccio riferimento ai designer, che inciampano in una sorte di blocco creativo interiore: si tratta di un fenomeno molto comune che, a causa di vari aspetti di natura variabile, può colpire chiunque di noi. Se anche tu in questo momento ti ritrovi nella stessa situazione, non ti devi preoccupare! Infatti in questo articolo cercherò di fornirti alcune indicazioni che ti permetteranno di “sbloccare” questo freno interiore, ma anche di fornirti alcuni consigli utili su come creare nuovi prodotti partendo da zero.

In fondo a chi non piacerebbe avere sempre idee nuove e originali, in moda da creare nuovi prodotti pronti da immettere nel mercato? Credo sia un desiderio comune a tutti!

Purtroppo la realtà è molto più dura e spesso avere delle buone idee non è così facile e scontato come alcuni possono pensare, infatti capita spesso ai designer di rimanere bloccati in una sorta di limbo interiore, a causa della mancanza di idee.

Come ben sapete o potete immaginare, la vita di un designer non è affatto facile, proprio perché il suo lavoro dipende totalmente dalla vena ispiratrice e dal flusso di idee originali che possono passare oppure no per la testa; come tutte le cose fatte con impegno, gli sforzi vengono ripagati dal raggiungimento degli obiettivi prestabiliti.

Detto ciò, direi che possiamo iniziare subito con la guida – sperando ti possa essere d’aiuto nel migliore dei modi – su come creare nuovi prodotti!

 Come creare nuovi prodotti se tutto è già stato creato?

 

Come creare nuovi prodotti

 

Sinceramente io stesso mi sono posto questa domanda diverse volte e la risposta che mi sono sempre dato è senza ombra di dubbio NO!

A parer mio, tantissime idee devono ancora essere pensate, molti oggetti devono ancora essere creati e c’è un mondo intero di innovazioni che non aspettano altro che essere immaginate e realizzate.



Ti sta piacendo l'articolo e lo stai trovando interessante?

Spero di si! Ma prima di continuare con la lettura, se non l'hai già fatto, potresti lasciare un +1 ? Mi faresti molto felice, grazie!




Ma come ben sappiamo non è facile e dobbiamo sfruttare al meglio la nostra creatività!

Dove si può trovare questa fantomatica creatività?

Sicuramente chi ha scelto di intraprendere il mestiere del designer e di abbracciare questo mondo, è una persona creativa per nascita: è come un richiamo, una voce che si sente nel profondo a cui si deve dar retta ascoltandola e facendola venire a galla.

Questo però non significa che questa predisposizione sia sufficiente; la creatività innata non basta e bisogna saperla coltivare ogni giorno:  leggere riviste e libri inerenti, seguire corsi di formazione, andare a convegni e mostre, parlare con persone più esperte, osservare tutto ciò che ci circonda con un occhio critico, ed infine “rubare” con gli occhi i progetti già esistenti per ricavarne ispirazione propria.

Ma come faccio a creare un buon prodotto?

Nulla è sicuro ma di consigli utili su come creare nuovi prodotti efficaci e ben progettati sono molteplici, ma i principali sono:

  • Deve soddisfare uno o più bisogni di una persona (perché dovrei comprare un prodotto di cui non ho bisogno?);
  • Deve essere al passo con i tempi;
  • Deve assolutamente essere eco-sostenibile e rispettoso dell’ambiente;
  • Dev’essere pratico, in modo non far perdere troppo tempo all’utente;
  • Dev’essere semplice e il meno costoso possibile da produrre.

Esiste un modo per capire se il mio progetto è valido?

Secondo me, il miglior metodo per capire se il proprio progetto è valido oppure no è l’autocritica.

Non è facile perché spesso capita ai designer di affezionarsi ai propri progetti, di sentirli come figli e di giustificarli come fa una madre troppo premurosa dando per scontato che siano perfetti.

Tutto questo però provoca dei danni perché non permette di rendersi conto dei difetti, ma il solo ed unico modo certo per capire se risulta effettivamente un buon progetto è, come già detto, criticarlo in ogni suo aspetto.

Solo una volta fatto ciò e apprese le possibili mancanze / errori possiamo essere sicuri del nostro lavoro e che sia veramente pronto!

 


Articoli correlati:

 


 

FACCI SAPERE COSA NE PENSI LASCIANDO UN COMMENTO IN FONDO ALLA PAGINA! ⬇️


P.S. : Se l'articolo ti è piaciuto, ricordati di mettere anche un Mi Piace alla nostra pagina Facebook e di lasciare un Segui su quella di Instagram: per me rappresentano un feedback di apprezzamento molto importante! Grazie 😉






Come creare nuovi prodotti: alcuni semplici consigli ultima modifica: 2017-08-07T08:00:03+00:00 da Federico

Articoli che ti potrebbero interessare:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.